Vulcano

Le eruzioni “vulcaniane”

Si tratta di una eruzione di tipo esplosivo, che emette nell’atmosfera frammenti di lava che non assumono una forma rotondeggiante durante il volo, in quanto troppo viscosi o già parzialmente solidificati. La forma tipica è quindi quella del “pallone da rugby”.

Queste eruzioni hanno una energia moderata, se confrontate ad esempio con quelle pliniane, ed eruttano una gran quantità di cenere ma anche bombe a crosta di pane e blocchi.
Vi sono coinvolti in genere magmi abbastanza viscosi, che rendono difficile la fuoriuscita dei gas se non in caso di forti pressioni, che provocano appunto l’esplosione.
Il nome deriva proprio dall’isola di Vulcano, ed è universalmente riconosciuto ed utilizzato in vulcanologia.

Panarea e la sua storia

Il laghetto salato di Lingua

Lipari al centro della storia del Mediterraneo

L’antica produzione del sale

I sensi raccontano i crateri sommitali

La Malvasìa delle Lipari DOC

Filicudi: piccola isola, grande storia

I sensi raccontano le fumarole del porto di Vulcano

Alicudi, dove il tempo si è fermato

Le Eolie, dove è nata la vulcanologia

Lipari, dove la storia si intreccia con i vulcani creando l’archeologia

Vulcano, la più giovane tra le opere d’arte Eoliane

Le Terme di San Calogero

La Cattedrale di Lipari e il chiostro Normanno del Monastero Benedettino

La plasticità dei fanghi di Vulcano

Gli elementi morfologici sottomarini delle Isole Eolie

Come si forma la pomice

Salina, l’isola verde dalle montagne gemelle

Panarea, dove mare e vulcani diventano scultori

Storie di mare e naufragi. I relitti delle Isole Eolie

Il Gran Cratere de La Fossa: dove il vulcano diventa uno scultore

Filicudi, paradiso sommerso

I sensi raccontano i Faraglioni di Panarea

La parte nascosta delle Eolie

La pòlis dei vivi e la necròpolis dei morti

Sette isole, decine di vulcani

Stromboli, il vulcano che respira

Pollara, tra poesia e bellezza

La Sciara del Fuoco

Il Castello di Lipari, “fuso” con la lava

Il villaggio preistorico di Cala Junco

Il villaggio di Capo Graziano

I crateri sommitali

L’eruzione del 2002-03

I Faraglioni di Panarea