Panarea

I Faraglioni di Panarea

Il panorama dal paesino di Panarea è tra i più belli al mondo. Esso è composto da una decina tra scogli e isolotti posti tutti di fronte al paese, ognuno con la sua forma, e il suo colore.
Dattilo, il più vicino, è chiamato così perché ha una forma piramidale con tante guglie nella sua parte sommitale e delle pareti molto lisce. I fondali sotto sono assolutamente meravigliosi.
Bottaro e Lisca Bianca sono due scogli più piatti e di simile forma l’uno con l’altro. Quello che impressiona di questi due scoglietti è la varietà di colori: blocchi color grigio scuro contornati da cristalli di zolfo color giallo intenso e gesso di un bianco brillante.
Questi sono dovuti all’intensa attività fumarolica sottomarina , recentemente ricomparsa.

Basiluzzo e Spinazzola sono i più lontani, in direzione Stromboli.

Non sono altro che parte di un duomo-colata , ormai collassato.
Girando in barca vicino alle sue ripide scogliere è possibile osservare quanto fosse stata alta la viscosità dei magmi al momento della messa in posto: proprio nella parte in cui Basiluzzo si trova di fronte Spinazzola, è possibile notare tanti livelletti poggiati uno sull’altro, quasi come fossero tanti piani che si sono deformati plasticamente col peso di quello sovrastante.
Tutta la costa di Basiluzzo è inoltre piena di grotte, anfratti, mare blu turchese e scogli affioranti.

Il laghetto salato di Lingua

Gli elementi morfologici sottomarini delle Isole Eolie

Lipari al centro della storia del Mediterraneo

Le Eolie, dove è nata la vulcanologia

Stromboli, il vulcano che respira

Salina, l’isola verde dalle montagne gemelle

Panarea e la sua storia

Lipari, dove la storia si intreccia con i vulcani creando l’archeologia

Sette isole, decine di vulcani

La Cattedrale di Lipari e il chiostro Normanno del Monastero Benedettino

Il villaggio di Capo Graziano

I crateri sommitali

I sensi raccontano i Faraglioni di Panarea

I sensi raccontano i crateri sommitali

L’eruzione del 2002-03

I Faraglioni di Panarea

Storie di mare e naufragi. I relitti delle Isole Eolie

La parte nascosta delle Eolie

Il Gran Cratere de La Fossa: dove il vulcano diventa uno scultore

Come si forma la pomice

I sensi raccontano le fumarole del porto di Vulcano

La pòlis dei vivi e la necròpolis dei morti

Filicudi, paradiso sommerso

La Malvasìa delle Lipari DOC

La Sciara del Fuoco

Alicudi, dove il tempo si è fermato

L’antica produzione del sale

Il villaggio preistorico di Cala Junco

Pollara, tra poesia e bellezza

Vulcano, la più giovane tra le opere d’arte Eoliane

Filicudi: piccola isola, grande storia

La plasticità dei fanghi di Vulcano

Il Castello di Lipari, “fuso” con la lava

Panarea, dove mare e vulcani diventano scultori

Le Terme di San Calogero