Salina

Il laghetto salato di Lingua

Il laghetto salato di Lingua, oggi area protetta, può essere considerato un vero e proprio reperto storico, in quanto fino al XVIII secolo veniva utilizzato come impianto produttivo per il sale.
La frazione di Lingua è un piccolo paese caratterizzato da una meravigliosa spiaggia di ciottoli che conduce verso il mare, nonché da un bellissimo lungomare dove poter fare una passeggiata anche dopo il tramonto. A Lingua vale la pena anche visitare i tre musei dell’isola, disposti attorno al laghetto salato: Museo Archeologico, Museo civico e Museo del Mare.
laghetto salato di Lingua

La Malvasìa delle Lipari DOC

Gli elementi morfologici sottomarini delle Isole Eolie

Filicudi: piccola isola, grande storia

Salina, l’isola verde dalle montagne gemelle

Lipari, dove la storia si intreccia con i vulcani creando l’archeologia

I sensi raccontano le fumarole del porto di Vulcano

La plasticità dei fanghi di Vulcano

L’antica produzione del sale

Le Eolie, dove è nata la vulcanologia

Filicudi, paradiso sommerso

Il Castello di Lipari, “fuso” con la lava

Storie di mare e naufragi. I relitti delle Isole Eolie

Sette isole, decine di vulcani

Le Terme di San Calogero

La Sciara del Fuoco

La parte nascosta delle Eolie

Vulcano, la più giovane tra le opere d’arte Eoliane

Il villaggio di Capo Graziano

I crateri sommitali

La Cattedrale di Lipari e il chiostro Normanno del Monastero Benedettino

Panarea e la sua storia

Lipari al centro della storia del Mediterraneo

I sensi raccontano i crateri sommitali

Alicudi, dove il tempo si è fermato

L’eruzione del 2002-03

Come si forma la pomice

Il villaggio preistorico di Cala Junco

Pollara, tra poesia e bellezza

I Faraglioni di Panarea

Stromboli, il vulcano che respira

La pòlis dei vivi e la necròpolis dei morti

Panarea, dove mare e vulcani diventano scultori

Il laghetto salato di Lingua

Il Gran Cratere de La Fossa: dove il vulcano diventa uno scultore

I sensi raccontano i Faraglioni di Panarea