Pantalica

Pantalica bizantina

La storia di Pantalica è una narrazione misteriosa profondamente legata ad un paesaggio molto caratterizzato, uno dei massimi sistemi difensivi naturali della storia.
Le tracce dell’abitato preistorico scomparirono in maniera drastica attorno all’VIII secolo a.C., forse a causa di una guerra determinata dalla fondazione di Siracusa e da una conseguente espansione verso il territorio interno. Il sito fu rioccupato e riutilizzato nel periodo compreso tra l’età bizantina e l’espansione islamica verso occidente. I villaggi con le chiesette rupestri e il nome stesso di Pantalica si riconducono a questa epoca, caratterizzata dal recupero sistematico, a fini abitativi, di molti degli ambienti funerari scavati nella roccia in fase protostorica.
Il primo villaggio si trovava a ridosso della necròpoli Cavetta e contava circa settanta abitazioni, attorno all’oratorio del Crocifisso, che presenta oggi resti di affreschi raffiguranti la crocifissione e San Nicola. Il secondo villaggio nasceva nelle balze al di sotto dell’Anaktoron, nella necròpoli Sud, e vedeva come centro religioso l’oratorio di San Nicolicchio, decorato da affreschi e scritte di cui sono visibili oggi solo alcuni frammenti delle figure di Sant’Elena e Santo Stefano.
Il più grande di questi villaggi si trovava fra la necròpoli Sud e la sella di Filiporto ed era composto da più di 150 abitazioni e da una chiesetta intitolata a San Micidiario , dove è ancora possibile ammirare, dietro la nicchia centrale, un affresco raffigurante il Cristo Pantocratore.

L’interno del Duomo di Ortigia

Leggende e magici echi nelle Latomìe di Siracusa

Pantalica: dove la natura e la storia si fondono

La Chiesa di Santa Lucia alla Badia

Tracce del Cristianesimo a Siracusa

Tempio di Apollo

Le Venationes

Il Teatro Greco di Siracusa

Siracusa durante la tirannide di Dionigi

La Siracusa romana, potenza militare grazie al genio di Archimede

La fortificazione spagnola

Luogo di incontro di mari e civiltà

Le catacombe di San Giovanni

Le funzioni del Castel Maniace

La Giudècca, il cuore ebraico nascosto di Siracusa

I bagni ebraici: il miqveh di Casa Blanca

La chiesa di San Giovanni alle Catacombe

Il significato culturale della tragedia

La Cattedrale di Siracusa

La Neàpolis dal passato a oggi

L’ara di Ieróne II: luogo di sangue e di fuoco

Ortigia. La Venere che sorge dalle acque del mare

Il Museion e la grotta del Ninfèo

L’architettura della Piazza

Cripta di San Marciano

L’Athènaion del tiranno Gelóne

Gli spettacoli gladiatori

Il Palazzo del Senato

Il Castello Eurìalo

Piazza del Duomo: un luogo sacro degli antichi greci

Il Castello Maniace

L’Anfiteatro romano

Nel regno del re Hyblon: Pantalica tra storia e leggenda

Ebrei popolo errante

L’Orecchio di Dionìsio e la Grotta dei Cordari

Le mura Dionigiane: un capolavoro di ingegneria greca

La Cultura di Pantalica

Pantalica bizantina