Ortigia

Ortigia, la culla della dea Artèmide

Alcuni ritrovamenti nel cuore di Ortigia hanno fornito la testimonianza degli antichi culti praticati in questa terra.
Di particolare interesse è stato un vaso greco protocorinzio, chiamato dai greci oinochòe , sul quale è presente la raffigurazione di una dea identificata nella figura di Artèmide.

L'oinochoe
Sorella gemella di Apollo, Artèmide era venerata come dea della caccia e della luce lunare.
Il frammento dell’oinochòe, la più antica testimonianza del culto di Artèmide a Ortigia, mostra la dea greca secondo l’iconografia della Potnia Theron, ovvero la “signora delle belve” che tiene nelle mani un cervo e un leopardo. Artèmide è stata una delle prime divinità introdotte in Sicilia e, proprio a Siracusa, si svolgeva una solenne festività in onore della dea considerata, a tutti gli effetti, protettrice della città, come una patrona dei nostri tempi.
La festa, che si svolgeva tra i mesi di marzo ed aprile, è ricordata nella storia dell’assedio di Siracusa dal console romano Marcello, per la sua connotazione di allegria e di forte partecipazione degli abitanti. L’importanza del culto di Artèmide a Siracusa sembra trovare conferma in un passo di Pìndaro che definisce l’intera isola di Ortigia come «dimora di Artèmide».
Alla dea della caccia si ricollega inoltre anche il culto tributato presso la Fonte Aretusa .

Cripta di San Marciano

Leggende e magici echi nelle Latomìe di Siracusa

La Giudècca, il cuore ebraico nascosto di Siracusa

Tempio di Apollo

La chiesa di San Giovanni alle Catacombe

L’Orecchio di Dionìsio e la Grotta dei Cordari

Il significato culturale della tragedia

Le funzioni del Castel Maniace

Il Castello Maniace

L’ara di Ieróne II: luogo di sangue e di fuoco

L’interno del Duomo di Ortigia

Ebrei popolo errante

La Cultura di Pantalica

La fortificazione spagnola

Nel regno del re Hyblon: Pantalica tra storia e leggenda

L’architettura della Piazza

Pantalica: dove la natura e la storia si fondono

Tracce del Cristianesimo a Siracusa

Pantalica bizantina

Piazza del Duomo: un luogo sacro degli antichi greci

La Chiesa di Santa Lucia alla Badia

La Cattedrale di Siracusa

L’Athènaion del tiranno Gelóne

La Neàpolis dal passato a oggi

Siracusa durante la tirannide di Dionigi

Il Castello Eurìalo

Il Teatro Greco di Siracusa

Luogo di incontro di mari e civiltà

Il Museion e la grotta del Ninfèo

Ortigia. La Venere che sorge dalle acque del mare

I bagni ebraici: il miqveh di Casa Blanca

Le mura Dionigiane: un capolavoro di ingegneria greca

Il Palazzo del Senato

L’Anfiteatro romano

Gli spettacoli gladiatori

La Siracusa romana, potenza militare grazie al genio di Archimede

Le Venationes

Le catacombe di San Giovanni