Ortigia

Ortigia e il fuoco. Archimede e l’invenzione degli specchi ustori

L’elemento del fuoco è legato a una vicenda storica che riguarda Siracusa e al più noto inventore e scienziato dell’antichità: Archimede. Egli nacque a Siracusa nel 287 a.C. e dedicò tutta la sua vita alla ricerca e alla realizzazione delle sue invenzioni.
La vita di Archimede fu influenzata dalla sua città natia e Siracusa, a sua volta, fu condizionata dalla genialità del grande matematico. Infatti, molte storie e leggende della città sono legate alla sua figura. Si racconta che nel 216 a.C., quando Archimede aveva già più di settant’anni, Siracusa si alleò con i Cartaginesi durante la seconda guerra punica . Per questa ragione fu assediata dall’esercito romano comandato dal console Claudio Marcello. Archimede era già vecchio e desideroso di continuare tranquillamente i suoi studi, ma i suoi concittadini gli chiesero di aiutarli a difendere la città. Egli accettò e i Romani si accorsero ben presto di cosa fosse capace il genio siracusano.
Archimede era attratto dal mondo nella natura e da tutti i suoi elementi. Si interessò anche al comportamento della luce e del fuoco, al punto da creare, secondo la leggenda, i famosi specchi ustori, che lo scienziato utilizzò per dare fuoco al legno delle navi dei Romani.
Tali specchi dovevano avere una particolare forma ad esagono ed erano composti da uno specchio più grande e tanti piccoli specchi attorno ad esso.
Lo strumento era mosso da corde che puntavano la parte centrale verso il sole. I raggi del Sole, concentrati dagli specchi in un unico punto, sarebbero stati in grado di bruciare il legno delle navi romane. Il sistema era così pesante e complesso che servivano almeno quattro o sei persone per utilizzarlo!

Neàpolis e l’elemento acqua. Il Ninfèo

Un viaggio a Pantalica

La Cattedrale di Siracusa

Le naumachie: battaglie navali al teatro

Pantalica e il fuoco. L’età dei metalli: oggetti della cultura di Pantalica

Ortigia e l’elemento aria. Gli dei dell’Olimpo e il tempio di Apollo.

Pantalica e l’elemento terra

Ortigia e l’elemento terra. La piazza del Duomo: alla scoperta delle origini

Neàpolis e l’elemento terra. I luoghi dello spettacolo: il teatro greco e l’anfiteatro romano

La Giudècca e l’acqua. I bagni rituali: il Miqweh di Casa Blanca

La natura nella Neàpolis

Pantalica e l’acqua: il Mito del Fiume Ànapo

Ortigia e il fuoco. Archimede e l’invenzione degli specchi ustori

La Giudècca e l’elemento terra. Tra giardini e botteghe artigiane

La Neàpolis e l’elemento aria. L’Orecchio di Dionisio

La Giudècca e l’aria. La Basilica di S. Giovannello

La Giudècca e il fuoco. La cucina nella religione ebraica

L’interno della Cattedrale di Siracusa

La fontana di Diana in Piazza Archimede

Ortigia e l’acqua. La Fonte Aretusa

La Neàpolis

La Giudècca

Pantalica e l’aria. Nel cielo di Pantalica: dai falchi ai pipistrelli

Neàpolis e il fuoco. L’Altare di Ierone e il fuoco sacrificale