Peristilio quadrangolare

Un cortile al centro della casa

Piccolo o grande che sia, il Peristilio è una caratteristica tipologica, comune e costante, per tutte le domus romane. Il termine Peristilio indica propriamente un cortile, circondato da un porticato coperto, generalmente con tetto a una falda, nel quale si affacciavano i vari ambienti della casa.Nelle domus urbane più semplici, il Peristilio costituiva l’atrio interno e il porticato era costituito con pilastri e travature di legno, il quale fungeva da disimpegno tra i vari ambienti e costituiva il nucleo centrale della casa. Il cortile era di norma lastricato e, a volte, aveva una piccola fontana centrale. Nelle domus più grandi il Peristilio era distinto dall’Hortus, un altro spazio aperto destinato alla coltivazione degli ortaggi, e nel Peristilio era inserito un Viridarium, giardino coltivato con fiori o piccoli alberi decorati con l’ arte topiaria .Nelle Ville, il Peristilio era circondato da un portico colonnato ed assumeva anche la funzione di luogo di incontro quale spazio pubblico/privato; la sua grandezza e ricchezza di decorazioni era commisurata all’importanza del proprietario, secondo le indicazioni di Vitruvio nel De Architectura .

Il mito di Ulisse e Polifemo

Il mito di Orfeo

Una stanza con una decorazione vivace

Pars fructuaria e pars rustica

Un ambiente aulico dedicato al mito di Arione

Le decorazioni dell’ambulacro

La stanza delle stagioni

Le terme tra benessere e socialità

Gli ambienti della villa riflesso del suo proprietario

La mansio una stazione di sosta

Due colonne segnano l’ingresso ad un ambiente importante

Il mito di Eros e Pan

Gli ambienti della villa a destinazione pubblica

Il porticato con una pavimentazione animata

Le stanze dell’Otium

Il frigidario: un ambiente aulico

La rappresentazione della Virtus

Una decorazione che segna il tempo

Il Peristilio della villa

Il Latifondo

La colazione all’aria aperta

Il sacrificio campestre

Il riflesso del Dominus tra mito e realtà

La composizione degli spazi

Le creature del mare

Indizi per la datazione

Gli ambienti a carattere semipubblico

Un ambiente dedicato al mare

L’età d’oro: ipotesi sul periodo di costruzione della villa

Un cortile al centro della casa

Una stanza dedicata alla musica

Il luogo dell’accoglienza

La mansio di Sophiana

Una grande sala per i banchetti

La stanza degli amorini pescatori

La stanza degli amorini vendemmiati

La disposizione degli ambienti

Uno spazio tra pubblico e privato

Le dodici fatiche di Ercole

La residenza tardoantica: Locus Amoenus e centro di attività amministrative nel cuore della Sicilia

Una sfida fra le forze del cielo e della terra