il Contesto - la Villa

Gli ambienti a carattere semipubblico

Un utilizzo semi pubblico doveva, invece, avere il Peristilio quadrangolare, il grande porticato, abbellito da colonne, sul cui perimetro si affacciano le stanze del nucleo principale della villa. Da questa zona di raccordo e di passaggio ha inizio a ovest il percorso discendente o privato che si contrappone a quello opposto e ascendente, a est, che conduce agli spazi di rappresentanza, sebbene la distinzione non sia cosi rigorosa. E’ utile ricordare, da recenti studi, come il termine “privato” si discosti, dal significato più comune da associare al mondo latino.
Nel caso di questa domus tardoantica dagli estesi volumi, è possibile identificare luoghi riservati, come il Peristilio ovoidale e il Triclinio triabsidato , impiegati ad accogliere ospiti rilevanti, non necessariamente limitati al contesto ufficiale.
Inoltre, in entrambi i percorsi, a carattere pubblico e privato, la presenza di mosaici pavimentali a decorazione geometrica, contraddistingue, nel nucleo centrale, gli spazi di servizio disposti intorno a settori identificabili come appartamenti riservati al Dominus e alla sua famiglia.Infine si trovano ambienti con un doppio utilizzo, come le Terme, aperte al pubblico grazie ad una entrata esterna, ma alle quali si può accedere anche attraverso la zona residenziale della villa che costeggia il percorso discendente.

La stanza degli amorini vendemmiati

La colazione all’aria aperta

L’età d’oro: ipotesi sul periodo di costruzione della villa

La stanza degli amorini pescatori

Un ambiente aulico dedicato al mito di Arione

Pars fructuaria e pars rustica

Una grande sala per i banchetti

La rappresentazione della Virtus

La composizione degli spazi

La mansio di Sophiana

Il frigidario: un ambiente aulico

Le dodici fatiche di Ercole

Il Latifondo

Una decorazione che segna il tempo

Il mito di Ulisse e Polifemo

Gli ambienti della villa riflesso del suo proprietario

Il luogo dell’accoglienza

Il sacrificio campestre

Le creature del mare

Una stanza dedicata alla musica

Le decorazioni dell’ambulacro

Una sfida fra le forze del cielo e della terra

Gli ambienti della villa a destinazione pubblica

Indizi per la datazione

Un cortile al centro della casa

Le stanze dell’Otium

Il porticato con una pavimentazione animata

Una stanza con una decorazione vivace

La mansio una stazione di sosta

Gli ambienti a carattere semipubblico

La stanza delle stagioni

Il riflesso del Dominus tra mito e realtà

Il Peristilio della villa

La disposizione degli ambienti

Due colonne segnano l’ingresso ad un ambiente importante

Un ambiente dedicato al mare

Le terme tra benessere e socialità

La residenza tardoantica: Locus Amoenus e centro di attività amministrative nel cuore della Sicilia

Il mito di Orfeo

Uno spazio tra pubblico e privato

Il mito di Eros e Pan