il Contesto - il Territorio

Pars fructuaria e pars rustica

Grazie ad indagini archeologiche è stata individuata la pars fructuaria , a detta di alcuni studiosi pars rustica a sud della residenza tardoantica, riconoscibile per i resti di strutture di magazzini adibiti a deposito di prodotti agricoli.


Questa scoperta sottolinea l’importante ruolo assunto dalla villa come centro di attività economica e produttiva. La residenza tardoantica coniugava, infatti, in maniera armoniosa, otium, negotium e oficium, all’interno di percorsi pubblici e privati che si dispiegano, tutt’ora, nei suoi spazi, come se fosse una piccola città in miniatura appartenuta, probabilmente, ad un alto esponente dell’aristocrazia senatoria romana.
Secondo alcuni studiosi, i suoi quattro nuclei costitutivi, così differenti per dimensioni e stili iconografici, potrebbero indurre a pensare ad un ampliamento realizzato su diretta committenza imperiale. Le sue stanze, pervase da scene mitologiche realistiche e di genere, offrono al visitatore la dimensione di una civiltà ricca di cultura e dedita alla celebrazione dell’impero.

Il luogo dell’accoglienza

Uno spazio tra pubblico e privato

Gli ambienti della villa a destinazione pubblica

Le terme tra benessere e socialità

La mansio di Sophiana

Il frigidario: un ambiente aulico

La composizione degli spazi

Le stanze dell’Otium

Le dodici fatiche di Ercole

La stanza degli amorini vendemmiati

L’età d’oro: ipotesi sul periodo di costruzione della villa

La rappresentazione della Virtus

Una stanza dedicata alla musica

Pars fructuaria e pars rustica

La stanza degli amorini pescatori

Una grande sala per i banchetti

Indizi per la datazione

Un ambiente aulico dedicato al mito di Arione

La colazione all’aria aperta

Le creature del mare

Il mito di Ulisse e Polifemo

Una stanza con una decorazione vivace

Il sacrificio campestre

Gli ambienti a carattere semipubblico

Un cortile al centro della casa

Il porticato con una pavimentazione animata

Le decorazioni dell’ambulacro

Un ambiente dedicato al mare

Il Latifondo

Il mito di Eros e Pan

Due colonne segnano l’ingresso ad un ambiente importante

Il riflesso del Dominus tra mito e realtà

La stanza delle stagioni

Gli ambienti della villa riflesso del suo proprietario

Il mito di Orfeo

La mansio una stazione di sosta

La residenza tardoantica: Locus Amoenus e centro di attività amministrative nel cuore della Sicilia

La disposizione degli ambienti

Una sfida fra le forze del cielo e della terra

Il Peristilio della villa

Una decorazione che segna il tempo