Le Domus Aeternae

I sensi raccontano il sarcofago del Fanciullo

gusto
I tesori delle capre girgentane

Negli ultimi anni, si è scoperto che dal latte delle capre girgentane è possibile ottenere dei pregiati formaggi dal gusto delicato e particolare, dato dalla commistione dei sapori tipici siciliani. Alcuni esempi sono la “mbriaca”, una caciotta che viene fatta immergere nel Nero d’Avola; il “cinniri”, che viene fatto riposare nelle ceneri dei legni di mandorlo; la “ficarra”, uno stracchino affinato in foglie di fico.

vista
Il pàthos nel Sarcofago del Fanciullo

Osservare il Sarcofago del Fanciullo significa abbandonarsi alla narrazione presente sui suoi lati. Attraverso un sapiente gioco di luci e ombre sul marmo bianco, gli scultori sono riusciti a dare al racconto una carica emotiva che non lascia indifferenti: il volto della donna che si china sul corpo del bambino, per accarezzargli il viso, è carica di emozioni.

La vegetazione dei Giardini

La necròpoli romana

Il culto dell’Imperatore

Il racconto di Cicerone: Agrigentum nelle Verrine

Da Akragas ad Agrigentum

I romani si stabiliscono ad Agrigentum

La vita dei ragazzi in età romana

L’Oratorio di Falàride

Il centro della politica ad Agrigentum

Il museo vivente del Mandorlo

Le Guerre puniche e la conquista definitiva di Akragas

Benvenuti ad Agrigentum

Il forum nella città degli akragantini

Una scoperta eccezionale: le terme di Agrigentum

La tomba di Teróne

Momenti di svago: il teatro

Il quartiere ellenistico-romano

Retaggi ellenistici per le strade di Agrigentum

Respirare insieme il patrimonio dell’umanità

Il motore del benessere di Agrigentum

Le domus, custodi della vita privata

Un Santuario per gli dei latini

Lavori per le muse: i mosaici del quartiere ellenistico-romano

Il teatro delle origini

Gli dei di Agrigento

L’antico porto di Agrigentum

Il sarcofago del Fanciullo

I giardini della Kolymbèthra

Mens sana in corpore sano: il gymnasium di Agrigento

I centri benessere dei romani

Gli affari dei romani