I luoghi pubblici di Agrigentum

I sensi raccontano il gymnasium di Agrigento

vista
Un’eleganza conservatasi a distanza di tempo

I cavalli, eleganti destrieri da battaglia, erano animali venerati ad Agrigento in modo più sentito rispetto alle altre città.
Esisteva ad Akragas una vera e propria esaltazione per lo spettacolo derivante dalla loro superba bellezza e sinuosità nei movimenti, tanto da innalzarne maestosi monumenti funebri e rappresentarli su vasi e monete. Un mirabile esempio, visibile al museo di Agrigento, è un’anfora di ceramica attica a figure nere (VI secolo a.C.) che, sul lato principale, ha raffigurata una quadriga guidata da Atena.

udito
Gli esultanti festeggiamenti degli akragantini

Diodòro racconta che Esseneto, famoso atleta akragantino, vinse per due edizioni di seguito delle Olimpiadi la gara dello stadio, una disciplina simile alle gare di corsa odierne; per questo motivo l’atleta, di rientro dalle competizioni, entrò in città con una scorta di 300 bighe trainate da cavalli bianchi, in un ingresso solenne e trionfale, mentre la folla lo acclamava a gran voce.
Gli esultanti festeggiamenti si conlcusero, sempre secondo Diodòro, nello stadio di Akragas, a noi non pervenuto.

olfatto
Aromi naturali

Nell’antica Roma, ungersi il corpo prima di una prestazione sportiva era un vero e proprio rituale. Gli oli utilizzati erano ottenuti pestando le olive tra due tavolette di legno, ed erano spesso profumati con erbe aromatiche passate al mortaio.
In questo modo, le erbe potevano sprigionare tutta la loro essenza nell’area circostante, effetto che si amplificava grazie al calore del corpo degli atleti.

Il motore del benessere di Agrigentum

Retaggi ellenistici per le strade di Agrigentum

I centri benessere dei romani

Il sarcofago del Fanciullo

I romani si stabiliscono ad Agrigentum

Le domus, custodi della vita privata

Lavori per le muse: i mosaici del quartiere ellenistico-romano

Una scoperta eccezionale: le terme di Agrigentum

Il racconto di Cicerone: Agrigentum nelle Verrine

Mens sana in corpore sano: il gymnasium di Agrigento

Il teatro delle origini

La vita dei ragazzi in età romana

Benvenuti ad Agrigentum

L’antico porto di Agrigentum

Momenti di svago: il teatro

I giardini della Kolymbèthra

Gli dei di Agrigento

Un Santuario per gli dei latini

Da Akragas ad Agrigentum

Il forum nella città degli akragantini

La necròpoli romana

Il museo vivente del Mandorlo

Respirare insieme il patrimonio dell’umanità

L’Oratorio di Falàride

Le Guerre puniche e la conquista definitiva di Akragas

Il quartiere ellenistico-romano

Gli affari dei romani

Il centro della politica ad Agrigentum

Il culto dell’Imperatore

La tomba di Teróne

La vegetazione dei Giardini