Acireale

Acireale e le sue “timpe”

Acireale è una delle più incantevoli cittadine della Sicilia, conosciuta come la perla dello Ionio, incastonata fra il mare e la montagna. Da un punto di vista geologico, ad Acireale si osserva un ulteriore tappa dell’evoluzione dell’Etna. La città sorge infatti su una scarpata tettonica detta “ Timpa “, costituita da imponenti scarpate sub-verticali a picco sul mare.
La barocca piazza Duomo, al centro della città, è collegata al mare attraverso un percorso che da via Romeo si dirige in discesa fino ad intestarsi sul “Sentiero delle Chiazzette”, il quale ridiscende la timpa offrendo al visitatore un inaspettato panorama del mare già dai primi metri. Su questo percorso, usato oggi dai turisti e dagli acesi per raggiungere il mare e la piccola frazione di Santa Maria la Scala, è presente una piccola fortezza difensiva chiamata “Fortezza del Tocco” che aveva il compito di rendere sicura questa antica via di collegamento usata per i commerci marittimi. Oggi la fortezza è sede per le escursioni organizzate dal Corpo Forestale dello Stato e da Legambiente, alla scoperta della flora e della fauna presenti sulla timpa.

La Valle del Leone e l’Ellittico

Etna, un laboratorio naturale dove svolgere esperimenti

Il fiume Aci

L’attività dei Crateri sommitali tra il 2011 e il 2019

L’Ellittico, il primo grande vulcano Etneo

I sensi raccontano Acicastello ed Acitrezza

L’Etna: un meraviglioso insieme di diversi tipi di flora

I sensi raccontano i Crateri sommitali Etnei

L’eruzione del 1669 a Catania

Empèdocle e la sua passione per l’Etna

La continua evoluzione dei Crateri sommitali Etnei

Il sistema di faglie delle “Timpe” di Acireale

L’Isola Lachea e i Faraglioni di Acitrezza

I sensi raccontano il Belvedere dell’Etna

La Val Calanna, il primo passo verso un unico grande edificio vulcanico

L’uomo e il vulcano: come comportarsi? Il rischio vulcanico

Un vulcano in continua evoluzione

I sensi raccontano Torre del filosofo

I sensi raccontano la Valle del Leone

Perché l’Etna è uno dei vulcani più studiati al mondo?

Le “tacche” della neve

Acireale e la ricostruzione dopo il terremoto del 1693

L’eruzione del 1928 che distrusse il paese di Mascali

Torre del Filosofo: alla base dei Crateri Sommitali (2950 metri)

I Monti Rossi e la distruttiva eruzione del 1669

I Malavoglia

Il Belvedere Etneo

I sensi raccontano Acireale

Il primo tentativo al mondo (quasi riuscito) di fermare una colata lavica: l’eruzione del 1991-93

I sensi raccontano la Val Calanna

Una fauna ancora tutta da scoprire

La montagna vivente

Il terremoto che cambiò la geografia della Sicilia orientale nel 1693

Il Grand Tour in Sicilia

Acireale e le sue “timpe”

I sensi raccontano I Monti Rossi

L’eruzione del 2001 dell’Etna, quando la Montagna sembrava viva

I diversi nomi della “Muntagna”

I primi edifici vulcanici dell’Etna, tra Acicastello ed Acitrezza