Panoramica del Tempio di Giunone

Il culto di Demetra e Persefone

I giardini della Kolymbèthra

Gli affari dei romani

Il Tempio di Giunone

Akragas, città della bellezza

La vegetazione dei Giardini

L’Oratorio di Falàride

Il primo insediamento: la fondazione di Akragas

Il Tempio di Èracle

Il racconto di Cicerone: Agrigentum nelle Verrine

Momenti di svago: il teatro

Il teatro delle origini

Retaggi ellenistici per le strade di Agrigentum

Il culto dell’Imperatore

Un monumento per la vittoria su Cartagine: il tempio di Zeus Olimpio

Una scoperta eccezionale: le terme di Agrigentum

La più bella città dei mortali

I sacrifici per le dee che rendono fertili i campi

L’antico porto di Agrigentum

Il centro della politica ad Agrigentum

Falàride, il terribile tiranno

Il Santuario di Asclépio: un luogo di accoglienza per i malati

Le domus, custodi della vita privata

Akragas, la più bella città dei mortali

Il santuario delle divinità Ctonie

I romani si stabiliscono ad Agrigentum

Il Tempio di Demetra

Le mura di Akragas nel V sec a.C.

Un Santuario per gli dei latini

Il quartiere ellenistico-romano

La tomba di Teróne

Lavori per le muse: i mosaici del quartiere ellenistico-romano

Gli dei di Agrigento

Le vivaci decorazioni del tempio

Akragas alle origini

Il rinforzo dei bastioni naturali

Il museo vivente del Mandorlo

Teróne, tiranno delle arti e delle vittorie

Respirare insieme il patrimonio dell’umanità

Mens sana in corpore sano: il gymnasium di Agrigento

La vegetazione dei Giardini

Le Guerre puniche e la conquista definitiva di Akragas

Il motore del benessere di Agrigentum

Il sarcofago del Fanciullo

I giardini della Kolymbèthra

Empedocle, il politico filosofo

Il forum nella città degli akragantini

Il Tempio di Asclépio

I centri benessere dei romani

L’eroe delle dodici fatiche

La necròpoli romana

I criteri per l’inserimento dell’area archeologica di Agrigento nella WHL

I misteri eleusini

La vita dei ragazzi in età romana

Il Tempio della Concordia

Da Akragas ad Agrigentum

Benvenuti ad Agrigentum

Il museo vivente del Mandorlo

Dai culti pagani ai culti cristiani: la Chiesa di San Gregorio e il cimitero cristiano, la via dei sepolcri